È Giovanni Gargano il candidato Sindaco per le elezioni del prossimo giugno.

Castelfranco Emilia, la neo-coalizione di centrosinistra, progressista e riformista: “È Giovanni Gargano il candidato Sindaco per le elezioni del prossimo giugno”.

Dopo settimane di confronto, ascolto e discussione nasce la nuova coalizione di centrosinistra,  progressista e riformista a Castelfranco Emilia che vedrà, oltre al Partito Democratico e alla lista ‘Idee in comune’, la partecipazione del Movimento 5 stelle e della lista ‘Castelfranco Futura’ (che raccoglie l’impegno di Azione, Partito socialista e Italia del futuro) a sostegno dell’attuale Sindaco Giovanni Gargano, che si ricandida quindi per il secondo mandato alla guida della città, supportato da un largo campo di forze politiche e civiche.

Le ultime settimane sono servite a promuovere e organizzare un ampio confronto, sia interno ai partiti e ai movimenti che con tanti mondi della comunità, coinvolgendo di centinaia di soggetti e associazioni, con l’obiettivo di riflettere e analizzare l’operato politico e amministrativo di questi anni e ripartire con una proposta politica nuova e all’altezza del futuro che Castelfranco Emilia merita.

“Vogliamo lavorare – commentano i membri della neo-coalizione – perché le nuove scelte di pianificazione  urbanistica mettano al centro il territorio, l’ambiente e la qualità della vita. Ci concentreremo sulle politiche per la casa e il lavoro, su politiche giovanili strutturate per ogni fascia d’età partendo dallo sport e dalla cultura, sulla partecipazione civica nonché sull’attenzione a 360° alle ‘sicurezze’ e tutele, di varia natura,ma tutte necessarie per i nostri cittadini, a partire dalla salute. Tutti temi fondamentali che stanno alla base dell’impegno della nostra coalizione.”

“Siamo pronte e pronti a mettere a disposizione della nostra comunità l’impegno che da anni ci contraddistingue, e riteniamo che Giovanni Gargano possa essere la figura adatta a guidare le importanti trasformazioni che Castelfranco Emilia sta vivendo, facendosi carico della sintesi necessaria tra forze che si riconoscono nel campo progressista e riformista, per trasformare esperienze e trascorsi differenti in enorme valore aggiunto per il governo della nostra città.”